INDAGINE ISTAT "Aspetti della vita quotidiana"


Indagine inattiva

Che cos'è l'Istat?

L'Istat è l'acronimo di Istituto Nazionale di Statistica. L'Istat è un ente pubblico che ha come compito istituzionale quello di raccogliere informazioni su numerosi aspetti che interessano la vita dei cittadini, di elaborare tali informazioni e di renderle pubbliche. L'informazione statistica è essenziale per fornire ai decisori gli strumenti per orientare le politiche sociali, le politiche familiari e le politiche economiche del Paese.

Che cos'è il Programma statistico nazionale?

Il Programma statistico nazionale (Psn) è l'atto normativo che, in base all'art. 13 del d.lgs. n.322 del 1989 e successive integrazioni, stabilisce le rilevazioni statistiche di interesse pubblico affidate al Sistema statistico nazionale e i relativi obiettivi informativi. Il Sistema statistico nazionale (Sistan) è la rete di soggetti pubblici e privati che fornisce al Paese e agli organismi internazionali l'informazione statistica ufficiale. Il PSN ha durata triennale e viene aggiornato annualmente. I contenuti del Programma statistico nazionale devono rivestire interesse per l'intera collettività nazionale o per le sue componenti significative.

Chi svolge la rilevazione?

L'indagine è effettuata dall'ISTAT

Perché viene svolta l'indagine?

L'indagine rientra nel Programma statistico nazionale che comprende l'insieme delle rilevazioni statistiche necessarie al Paese. L'Istat dunque è tenuto a svolgerla per legge.

Quali sono gli obiettivi e i contenuti dell'indagine?

L'indagine Aspetti della vita quotidiana viene svolta ogni anno dall'Istat per raccogliere informazioni sui comportamenti, i problemi e i diversi aspetti della quotidianità, che caratterizzano e condizionano la vita reale delle famiglie e degli individui. Obiettivo dell'indagine è approfondire la conoscenza degli stili e delle condizioni di vita della popolazione, per orientare le politiche e gli interventi volti a migliorare la qualità della vita delle persone.

A chi ci si può rivolgere per avere maggiori informazioni sull'indagine?

Per qualsiasi informazione in merito all'indagine, nonché per eventuale assistenza nella compilazione del questionario, è possibile contattare il Numero Verde gratuito 800.811.177 attivo dal 28 febbraio dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 19.00 oppure inviare una e-mail all'indirizzo di posta elettronica avq@istat.it

Chi deve rispondere?

Tutti i componenti della famiglia che ha ricevuto la lettera. Attenzione! La famiglia deve compilare i questionari solo se all'indirizzo vive abitualmente l'Intestatario della Scheda di Famiglia (ISF), ossia il destinatario della lettera inviata dall'Istat, anche se momentaneamente assente o il suo eventuale coniuge o convivente. Per i bambini fino a 13 anni deve rispondere un componente adulto della famiglia. Anche nel caso in cui l'intervistato abbia difficoltà nel compilare il questionario a causa di malattia o particolari situazioni di disagio dovrà essere un'altra persona adulta ad effettuare la compilazione del questionario

Perché siamo stati selezionati proprio noi?

L'indagine è di tipo campionario: questo significa che la sua famiglia è stata estratta casualmente - insieme ad altre 25 mila famiglie - per partecipare all'indagine.
Il campione è stato predisposto dall'Istat utilizzando le informazioni desumibili dalle rilevazioni censuarie del 2018.

Si è obbligati a rispondere?

Si.
L'obbligo di risposta per questa rilevazione è sancito dall'art. 7 del decreto legislativo n. 322/1989 e dal DPR 31 gennaio 2018 di approvazione del Programma statistico nazionale 2017-2019 e del collegato elenco delle rilevazioni che comportano l'obbligo di risposta per i soggetti privati. Successivamente alla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del Programma statistico nazionale 2017-2019 ¿ Aggiornamento 2018-2019, il medesimo obbligo sarà sancito dal decreto di approvazione di tale atto e del collegato elenco delle rilevazioni con obbligo di risposta per i soggetti privati. L'elenco in vigore delle indagini con obbligo di risposta per i soggetti privati è consultabile sul sito internet dell'Istat all'indirizzo: http://www.istat.it/it/organizzazione-e-attività/organizzazione/normativa . L'obbligo di risposta non riguarda, in ogni caso, i quesiti di natura sensibile ai quali i cittadini potranno decidere se rispondere o meno. Sono di natura sensibile le domande presenti nelle sezioni 7, 8, 9, 10 e 12 del questionario individuale A (ISTAT/IMF-7/A.19) e 7 e 18 e i quesiti 20.2, 20.3 e 20.5 del questionario individuale B (ISTAT/IMF-7/B.19) I quesiti riguardanti i dati sensibili saranno, inoltre, segnalati dall'intervistatore nel corso dell'intervista

La privacy è tutelata?

Sì, i dati personali sono protetti in base alla legge, sono utilizzati solo ai fini del contatto e dell'acquisizione dei dati e non saranno oggetto di diffusione.
Le informazioni raccolte sono tutelate dal segreto statistico (art. 9 d.lgs. n. 322/1989) e sottoposte alla normativa in materia di protezione dei dati personali (Regolamento (UE) 2016/679 e d.lgs. n. 196/2003 come da ultimo modificato e integrato dal d.lgs n. 101/2018) e potranno essere utilizzate, anche per successivi trattamenti, dai soggetti del Sistema statistico nazionale, esclusivamente per fini statistici, nonché essere comunicate per finalità di ricerca scientifica alle condizioni e secondo le modalità previste dall'art. 5 ter del d.lgs. n. 33/2013.Tali norme sono riportate nella lettera, a firma del Presidente, che l'Istat ha inviato a ciascun rispondente.

Chi è il responsabile del trattamento dei dati personali?

Per il trattamento dei dati personali, ai sensi dell'art. 24 del Regolamento (UE) 2016/679, il titolare è l'Istat - Istituto nazionale di statistica, Via Cesare Balbo, 16 - 00184 Roma che, per le fasi della rilevazione di rispettiva competenza, ha, attribuito specifici compiti e funzioni connessi al trattamento dei dati personali i Direttori centrali sopra indicati (art. 2-quaterdecies d.lgs. n. 196/2003). Al Direttore della Direzione centrale per la raccolta dati è possibile rivolgersi per conoscere il nominativo dei Responsabili del trattamento che, ai sensi dell'art. 28 del medesimo Regolamento (UE) 2016/679, effettuano il trattamento dei dati personali per conto dell'Istat relativamente alla fase della raccolta dei dati e alla gestione del numero verde 800.811.177

Dove si possono trovare maggiori informazioni sulle domande?

Le definizioni e le istruzioni alle quali bisogna attenersi nel rispondere alle domande del questionario sono riportate nella "Guida alla Compilazione" che si trova nella cartella DOCUMENTI E ISTRUZIONI (presente su questa pagina in alto).

Chi utilizza i dati raccolti?

I dati raccolti sono utilizzati per la programmazione delle politiche nazionali e locali, da enti di ricerca pubblici e privati e università , da ricercatori e studenti anche a livello internazionale.

Come si consultano i risultati dell'indagine?

I principali risultati dell'indagine vengono resi disponibili sul sito dell'Istat attraverso il data warehouse I.Stat e le statistiche report che hanno per argomento: ¿Opinioni dei cittadini¿, ¿Salute e sanità¿, ¿Cultura, comunicazione, tempo libero¿, ¿Partecipazione sociale¿. Ogni anno, inoltre, i dati raccolti vengono analizzati e pubblicati anche su volumi a carattere generale (Rapporto annuale, Annuario statistico italiano, Noi Italia, Italia in cifre) e, occasionalmente, nelle collane di approfondimento o analisi dell'Istat.

In quale periodo si svolge la rilevazione?

L'indagine si svolge nel periodo febbraio-aprile 2019. Il questionario web sarà compilabile, fino al 31 marzo 2019, 24 ore su 24.

Qual è la dotazione informatica richiesta per compilare il questionario?

Per compilare il questionario online è necessaria una connessione a Internet con uno dei seguenti browser: Mozilla Firefox, Google Chrome, Explorer 9 (o versione superiore), Safari. La risoluzione minima consigliata per lo schermo del computer è 1024x768. Se non si dispone di una versione recente del browser, è possibile scaricare gratuitamente l'aggiornamento attraverso le icone riportate nella home page della pagina

Cosa fare al primo accesso?

Al primo accesso al sito, inserendo nel riquadro "Accesso al questionario" a destra dello schermo "Codice Utente" e "Password iniziale" , si aprirà una schermata nella quale si dovranno inserire i propri dati. Innanzitutto, la Password iniziale dovrà essere sostituita da una "Nuova password", da confermare nel campo successivo. Dovrà essere indicato anche un indirizzo di posta elettronica al quale verrà inviata, alla fine della compilazione, una e-mail automatica dell'avvenuta ricezione del questionario, che vale anche come ricevuta.

Come avviene la compilazione del questionario on line?

Attraverso i seguenti passi:

a) collegarsi al sito Internet dell'Istat all'indirizzo indicato nella lettera di presentazione dell'indagine
b) effettuare la registrazione, inserendo i codici di accesso e la password riportati nella lettera di presentazione dell'indagine
c) dal secondo accesso in poi basterà collegarsi al sito, cliccare su 'Questionario' e autenticarsi con Codice utente e Password personale.

Tutte le istruzioni sulle modalità di registrazione e compilazione sono riportate nella "Guida alla Compilazione" scaricabile dalla Sezione Documenti e Istruzioni.

Come usare i pulsanti del questionario?

Durante la compilazione è possibile tornare indietro per modificare una risposta già inserita, cliccando sul pulsante "Pagina precedente" in fondo a ciascuna schermata. Cliccando il pulsante "Pagina successiva" in fondo a ciascuna schermata si potrà proseguire nella compilazione. Si suggerisce di usare il tasto "Salva", anche in corso di compilazione in modo da non perdere le informazioni man mano inserite. Le risposte verranno salvate, ma resteranno modificabili fino all'invio definitivo del questionario. Per uscire si raccomanda di utilizzare il pulsante "Esci" e non il tasto presente in alto a destra di ogni schermata (la X rossa), perché ciò comporterebbe un blocco temporaneo del sistema, che rende impossibile l'accesso durante le due ore successive.

Cosa fare dopo aver completato la compilazione?

Una volta conclusa la compilazione, sarà possibile trasmettere all'Istat il questionario completo cliccando sul pulsante "Invia il questionario". Si riceverà una e-mail di avvenuta compilazione all'indirizzo di posta elettronica fornito in fase di registrazione. Da questo momento, il questionario non sarà più modificabile, ma solo visualizzabile.

Si può interrompere momentaneamente la compilazione del questionario?

Si può compilare il questionario in un'unica sessione oppure in momenti e giorni successivi. Ad ogni accesso è necessario inserire Codice Utente e Password personale nel riquadro "Accesso al questionario" a destra dello schermo e premere sul tasto "LOGIN". Per uscire, si raccomanda di utilizzare il tasto "Esci". Cliccando invece sul tasto X presente in alto a destra di ogni schermata, il sistema rimarrà temporaneamente bloccato e non sarà possibile effettuare l'accesso durante le due ore successive alla chiusura.

Cosa fare se si è smarrita la password?

Nel caso si sia dimenticata la password personale, occorre cliccare su "Password dimenticata" nel riquadro "Accesso al questionario" a destra dello schermo e inserire "Codice Utente". La password verrà inviata via mail all'indirizzo di posta elettronica comunicato al momento della registrazione. ATTENZIONE: la password che sarà inviata è quella Iniziale, contenuta nella lettera informativa e non la password personale scelta in fase di registrazione.

Modifica della password personale?

Se, una volta registrati, si desidera cambiare di nuovo la password personale (eventualmente per usarne una più facile da ricordare), inserire Codice Utente e Password personale nel riquadro "Accesso al questionario" a destra dello schermo e cliccare su "Modifica dati registrazione". Apparirà una schermata in cui sarà possibile inserire la password iniziale e poi la nuova password personale (due volte: sia nel campo "Nuova password" che nel campo "Conferma password").